.
Annunci online

comemipiace
opinioni su letteratura, cinema, attualità e non solo
letteratura
22 settembre 2011
5. Vai coi tagli!

Oggi il governo chiederà la fiducia al Parlamento. E la implorerà ai mercati.
(da www.spinoza.it)


Il giorno dopo l’insediamento, il direttore generale dell’Ente Pensioni di Tritzinia si recò con il cappello in mano dai nuovi governanti e spiegò loro, tabelle e grafici alla mano, che l’ente era al collasso. Semplicemente, non c’erano più soldi per pagare le pensioni.
- Ah, disse il premier grattandosi la testa sotto il riporto biondo-ariano.
- E perché non è andato a dirlo a quelli di Centro-Alto, lei?, chiese severo il ministro delle finanze.
- Gliel’ho detto due anni fa, ma erano sotto elezioni e hanno preferito tenere per sé la notizia.
- Ah. Vorrà dire che finanzieremo il deficit dell’ente con l’emissione di nuovi titoli di Stato, disse il premier.
- Ma abbiamo già un deficit del 120% sul Pil, disse il ministro delle finanze.
- Io suggerirei di tagliare la spesa sociale e di rivedere l’età pensionabile, suggerì il ministro degli interni.
- Secondo i nostri calcoli bisogna innalzarla minimo a 65 anni.
- Per chi?
- Per tutti, Presidente!
- Ma se tagliamo la spesa sociale, come faremo a mantenere la nostra promessa di aiutare i giovani disoccupati? Almeno aumentiamo le tasse per i ricchi, tuonò sdegnato il ministro del welfare.
- Vedremo, disse il capo del governo.

Nel frattempo i Giovani tritziniani erano tutti chiusi in casa, affaccendati a mandare xms pasquali a raffica, ascoltando musica pasquale con i loro Silliboy©.

Come era facilmente prevedibile, quando il governo andò in parlamento a spiegare che bisognava approvare in tempi stretti i tagli e la nuova riforma delle pensioni, l’opposizione annunciò, sdegnata:
- Giammai! Proteggeremo i cittadini con il nostro corpo da un così iniquo provvedimento! Ecco a cosa porta il vostro governo: lacrime e sangue! Comunisti!
E quando il partito di Centro-Basso rinfacciò a quello di partito di Centro-Alto di sapere da due anni del drammatico deficit dell’ente pensioni, i ministri uscenti negarono, come avrebbe fatto chiunque al loro posto.
A ciò si aggiunse la fiera opposizione del partito del Basso, che aveva fra il suo elettorato solo lavoratori e minacciò di far cadere il governo, se solo si fosse azzardato a toccare le pensioni.
- Mettete la patrimoniale sulle rendite dei miliardari, piuttosto! Fate pagare l’Ici alla Chiesa del Settimo Sigillo, perbacco!
- Ecco, noi veramente siamo preoccupati anche per i Giovani, che non solo non hanno lavoro, ma quando lo troveranno...
- Appunto! Avevate o no promesso di aiutare i Giovani a trovare lavoro?

Ma il governo di Centro-Basso, che si sentiva in colpa verso quello di Centro-Alto e non voleva farsi subito una cattiva fama presso i miliardari, i religiosi e gli imprenditori, tentennava.
Prese tempo, fece dichiarazioni, sondaggi segreti e tre mesi dopo propose una manovra che finanziava il deficit con nuovi titoli di Stato tritziniani da vendere ai mercati stranieri, aumentava l’età pensionabile a 60 anni per gli uomini cui mancavano 3 anni alla pensione, non toccava né le rendite né i privilegi ecclesiastici e dava alle imprese piena facoltà di assumere a tempo determinato e di licenziare senza giusta causa.
I sindacati andarono in piazza portandosi dietro i loro iscritti, cioè pensionati e lavoratori alle soglie della pensione. Il giorno dopo, il partito del Basso ritirò i suoi voti e il governo cadde.
Nel frattempo i Giovani, che non leggevano i giornali, continuarono imperterriti a spedirsi 15 xms natalizi al giorno, ascoltando musica natalizia con i loro Silliboy©.


[CONTINUA NELLA PROSSIMA PUNTATA]

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 571253 volte

La democrazia è fatta per gli anglosassoni: noi latini andiamo dietro a chi urla più forte (Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira)

E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia (Blade Runner)

Il bello di essere al governo è che se una cosa non ti piace, puoi  renderla illegale (I love Radio Rock)

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità, contenuti e grafica l'autore declina pertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post.

Il materiale inedito è proprietà letteraria dell'autore del blog.

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog




IL CANNOCCHIALE